Il frigorifero ruba le password!!

La Samsung scopre una falla: il frigorifero ruba le password

In un'era di pirateria informatica, hacker super tecnologici, truffatori di ogni specie, poteva forse mancare il frigorifero che ruba le password?

No, non è un'altra trovata pubblicitaria questa. Anche perchè, in questo caso, l'incolumità della nostra privacy potrebbe veramente essere messa a rischio da un elettrodomestico che non può mancare in nessuna abitazione: il frigorifero!

E' proprio di questi giorni la notizia che la società inglese Pen Test Partner ha scoperto un "bug" in uno degli elettrodomestici più tecnologici della linea Samsung Smart Home: un baco nel frigorifero!

Ma non, come potreste pensare, in una mela come ai bei vecchi tempi!! Anche perchè, ahimè, ormai il vecchio "baco Gigi" nelle mele moderne non lo troviamo più... chiediamoci il perchè...

Il "baco" è stato scoperto proprio nel suo elettrodomestico super intelligente.

Talmente intelligente che quando connesso a internet (ha infatti questa funzione), c'è la posibilità che venga visualizzato sullo schermo il calendario di Google!!!

Grazie a questa "porta" involontaria per un hacker con media esperienza sarebbe semplicissimo accedere alla rete domestica dell'ignaro possessore del frigorifero ed accedere alla sua rete, rubando cosi le password non solo a lui ma anche ai vicini di casa!

E ci sono pure le prove che questo sia possibile: sul blog della società esperta di informatica ci sono tutti i tentativi fatti per violare la privacy "entrando" nel frigorifero, da quelli falliti a quelli poi andati a buon fine.

Così, dopo averci "intelligentemente" avvisati che le uova sono finite, il frigorifero ruba le password.

Ma aspettate a suonare il campanello dei vostri vicini di casa armati di machete!!

Il frigorifero spione non lo troverete nelle case dei vostri vicini, perchè non è ancora in commercio in Europa.

Samsung, intervenuta sulla questione, fa sapere che "proteggere la privacy dei nostri consumatori è una priorità - si legge in una nota dell’azienda- e ci impegniamo ogni giorno per migliorare i nostri prodotti".

C'è quindi da scommettere che l'azienda apporterà le dovute modifiche al frigorifero spione.

Magari non permetterà più ai "ladri tecnologici" di entrare nel nostro frigorifero o, nella peggiore delle ipotesi, almeno di farcelo ritrovare pieno.

Che, di questi tempi, non sarebbe male!!!

 

 

 

Comments

comments

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *