Dmail: la mail che si autodistrugge

La mail che si autodistrugge è arrivata: si chiama Dmail, ecco come funziona.

mail che si autodistruggeSta piacendo molto, fra gli utenti del web, la possibilità di inviare una mail che si autodistrugge, quindi con una scadenza temporale.

Dopo Snapchat e Telegram arriva infatti una nuova applicazione lanciata da Google, che si chiama Dmail.

Si tratta di una estensione del browser Google Chrome che permette di impostare l'autodistruzione di un messaggio perfino dopo averlo inviato. Se non hai il browser Google Chrome puoi scaricarlo qui.

Dmail permette di negare l'accesso a una mail da parte del destinatario anche dopo averla inviata e si può perfino impostare una scadenza temporale, un timer, per rendere illeggibile la nostra mail dopo un tot di tempo.

In effetti la mail non viene distrutta e resta quindi nella casella di "posta in arrivo" del destinatario, ma Dmail permette di criptarla a distanza e renderla quindi illeggibile, oppure di decriptarla e farla tornare quindi nuovamente leggibile.

Entro la fine del 2015 tale funziona dovrebbe essere disponibile anche per i dispositivi mobili, sia per Android che per iOS e presto dovrebbe riguardare anche gli allegati della mail.

In questo momento è stata lanciata una versione beta, da poter provare gratuitamente.

dmail la mail che si autodistruggeAttenzione, come già detto in precedenza, l'applicazione sarà per il momento disponibile esclusivamente come estensione del browser Google Chrome, quindi se non lo avete è necessario scaricarla al link che vi abbiamo fornito in precedenza.

Grazie a questa nuova possibilità, inviare una mail sbagliata non sarà più un grosso dramma, perchè si avrà, appunto, la possibilità di renderla illeggibile anche subito dopo l'invio.

Si può impostare un temp di "scadenza" , un'ora, una settimana o anche mai. Ma anche nel caso si sia scelto "mai", è possibile comunque intervenire successivamente scegliendo l'opzione "Revoke Mail" in modo da impedirne comunque la lettura, in qualsiasi casella della posta sia stato archiviato il messaggio.

In questo caso i destinatari della specifica mail si vedranno apparire un messaggio che spiega loro che "Questo messaggio è stato distrutto e non è più disponibile”.

Dmail utilizza un sistema di criptaggio a 256-bit che cripta la mail sul computer del destinatario.

Gli sviluppatori del progetto, il team di Delicious, prevedono per il futuro un servizio freemium, con alcune funzionalità libere ed altre invece a pagamento.

Qualche tempo fa Google aveva lanciato una nuova funzionalità di Gmail, che prevede la possibilità di fermare una mail inviata per sbaglio.  Si chiama Unsend, per attivare questa funzione basta andare su impostazioni e cliccare su "abilita annulla invio". Si avranno, in questo modo, dai 5 ai 30 secondi per riparere all'errore.

 

 

 

 

Comments

comments

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *